Problema rete dati e fonia a livello nazionale

  • Posted by: Giorgio Monticelli
Digitel Italia Down: Phonia Srl non è in alcun modo responsabile dei disservizi creati e si riserva di tutelarsi nelle opportuni sedi nei confronti di chi ha causato questo danno d’immagine ed economico.

Guasto

Si informano tutti i clienti che per effetto di interruzioni arbitrarie ed improvvise di servizi prestati in modalità wholesale poste in essere da altri operatori di comunicazione, pertanto per cause del tutto indipendenti dalla volontà diretta o indiretta di Phonia srl e per le quali la stessa si riserva di agire in giudizio quale parte lesa, i servizi quali VoIP, WLR, Virtual Fax e alcune connettività erogati potrebbero subire delle limitazioni ed anomalie funzionali. Assicuriamo ogni e possibile azione a tutela della nostra clientela per la continuità dei servizi o ripristino degli stessi nel più breve tempo possibile. Per qualsiasi informazione al riguardo potete contattare il supporto tecnico all’indirizzo email supporto@phonia.com

Aggiornamento del 15/11/2017

L’AGCOM con delibera PRESIDENZIALE N. 27 | 17 | PRES del 15/11/2017 si è pronunciata in merito alla modalità di ripristino dei servizi di telefonia e connettività a seguito alla sospensione degli stessi da parte di Telecom Italia nei confronti del nostro fornitore Digitel Italia Spa. Facciamo presente, a seguito delle numerose telefonate ricevute da parte di alcuni nostri clienti, quanto segue:

  • Phonia Srl non è in alcun modo responsabile dei disservizi creati e si riserva di tutelarsi nelle opportuni sedi nei confronti di chi ha causato questo danno d’immagine e economico;
  • I clienti impattati da questo disservizio sono circa 70 su un totale di circa 320 clienti a seguito di una equa distribuzione dei fornitori anche nella gestione del singolo cliente;
  • abbiamo già predisposto nei giorni passati, tutte le opportune azioni al fine di fornire una regolare continuità del servizio. Le azioni messe in campo vanno dall’attivazione di nuove adsl con altro fornitore, alla fornitura di connettività in modalità 4G o LTE di backup, fino alla fornitura di numeri VoIP temporanei che permettessero la continuità dell’attività dei nostri clienti (senza costi per il cliente); la quasi totalità dei clienti impattati riesce regolarmente a ricevere chiamate sul proprio numero telefonico di riferimento.

Come si legge nella delibera sopra citata, AGCOM ha obbligato TIM, Digitel Italia, Cloud Italia ed altri operatori, entro il termine di 5 giorni lavorativi, a mettere in campo tutte le azioni volte a far ripartire i servizi dei clienti. Attendiamo pertanto gli sviluppi che ci saranno nei prossimi giorni.